giovedì 26 febbraio 2015

MOSCHEA

 Risultati immagini per fallaci

Un po' di tempo fa, su un quotidiano, lessi la notizia, poi confermata, della richiesta fatta a Cuba del presidente della Turchia Erdogan, di poter costruire, a La Habana, la prima moschea in territorio cubano.
Mancano solo piu' questi...
Credo che la cosa non sia neanche stata presa in considerazione dalle autorita' cubane.
Nel momento in cui si riapre la porta del potente vicino del nord, non e' il caso di infilarsi in un casino simile.
L'Islam e' praticamente inesistente a Cuba, vedo ogni tanto qualche giovane, penso sia giovane perche' con quelle barbe non si puo' mai dire, in giro per Tunas con le tuniche lunghe, anche qualche ragazza col velo in testa, ma sicuramente sono studenti della facolta' di medicina cittadina.
In generale, in tutta la cattolicissima America latina, i mussulmani sono pochissimi.
Pochissimi sono gli immigrati dai paesi arabi, vista anche la non eccelsa condizione economica della regione ospitante.
Oltre a questo direi che la religione islamica, con i suoi digiuni, il ramadan, le donne velate e i tanti altri orpelli non e' particolarmente attrattiva a quelle latitudini.
Men che meno a Cuba, dove di digiunare, inginocchiarsi ogni 5 ore e vedere le donne velate non ne vogliono neanche sentire parlare.
Questo in un contesto in cui molte religioni hanno avuto la possibilita' di crescere e svilupparsi.
Oltre alle varie religioni cristiane sono apparsi i testimoni di Geova.
A Tunas esiste pure una piccola sinagoga.
Ma la moschea...no proprio non ce la vedo.
Tutto e' possibile, Cuba ha bisogno di denaro fresco e i casini in Venezuela potrebbero, a breve, far venire meno l'apporto di quel paese.
Quindi nel momento in cui qualche danaroso paese arabo cacciasse le palanche e' possibile che uno spazio per costruirla salterebbe fuori.
Che poi sia frequentata e abbia successo e' tutto un altro paio di maniche.
Personalmente, proprio perche' ho lavorato nei loro paesi, spero di non avere quella gente in mezzo alle palle ancora per tanto tempo.
Sono falsi, bugiardi, ipocriti, usano la religione e la rispettano quando conviene a loro.
Basta poi vedere cosa sta' succedendo nel mondo.
La stupidita' americana ed europea di far fuori Saddam, Gheddafi e, quasi, Assad ha aperto il campo a quella banda di tagliagole.
Fra l'altro non hanno neanche bisogno di invaderci...sono gia' tutti qua'!
Ci sono stati alcuni personaggi dell'arte e della cultura italiana che, dopo una vita spesa in un certo modo, nel finale della loro parabola hanno preso posizioni che non ho condiviso, all'epoca, per nulla.
Penso a Gaber ma sopratutto alla Fallaci.
Dopo averla adorata per “Se questo e' un uomo”, non mi piacque per nulla quella sua guerra santa all'Islam scatenata dopo l'11 settembre, data che l'aveva vista presente a New York durante la tragedia delle torri gemelle.
A distanza di anni...beh...forse aveva ragione lei, forse davvero con quella gente non bisogna avere a che fare.
Perlomeno non vorrei averci a che fare a Cuba
Questa sara' una serata senza rete, o dentro o fuori.
A Bilbao il Toro va' senza paura e senza nulla da perdere.
Non dobbiamo fare calcoli ma giocare per vincere.
Loro sono alla nostra portata, hanno solo infinita esperienza in piu' in partite di questo livello.
Se entriamo in campo molli come all'inizio a Torino e' finita, se giochiamo come sappiamo ce la possiamo fare.
In ogni caso 2 turni preliminari e la fase a gironi superata sono gia' un bel bottino, ma non dobbiamo fermarci ancora.
Anche perche' non vorrei aspettare altri 20 anni per vederci in Europa.
Serata da amici, birra gelata, frittata di cipolle e donne, come sempre in questi casi, fuori dai coglioni.

FORZA VECCHIO CUORE GRANATA!

31 commenti:

  1. c'è il rischio di confondere l'islam, che vale quanto le altre religioni, con i tagliagole che si autodefiniscono musulmani, finanziati per lungo tempo dagli usa e dai suoi alleati arabi. Ora che il paese è laico e non ateo, anche una moschea sarebbe un segno del cambiamento.

    RispondiElimina
  2. La mia è solo un'opinione
    Avendo avuto a che fare, a lungo e a casa loro, con i non tagliagole, mi sento di affermare che meno li vedo e meglio campo.

    RispondiElimina
  3. Brutta gente. Giuseppe

    RispondiElimina
  4. yuma. Anch' io come te ho dovuto rivedere il mio giudizio sulla Fallaci a propósito dell' islam. Evidentemente quella religione, che non e' solo religione perche' investe tutto il sociale, si presta a certi sviluppi. Purtroppo anche i cristiani nei secoli passati hanno fatto cose orribili (anche stragi di popolazioni) in suo nome.

    RispondiElimina
  5. Infatti ritengo tutte le religioni un grande inganno di cui l'uomo nella sua miseria, non può fare a meno

    RispondiElimina
  6. La foto il testa al blog di questo momento è un palese messaggio subliminale.

    RispondiElimina
  7. Tutto ciò che aiuta a campare è benvenuto. . .

    RispondiElimina
  8. Fuori tema e mi scuso in anticipo ma risulta vero che adesso si può mandare dinero a cuba tramite western union? ciao e graz8

    RispondiElimina
  9. Credo proprio di si, a Tunas c'e' un'ufficio apposta con tanto di coda perenne

    RispondiElimina
  10. Te lo chiedo perché a gennaio ho provato ma mi hanno rimandato i soldi... adesso con la liberazione di Mastercard mi dicono che hanno aperto le rimesse anche di western union. .fino a gennaio potevano ricevere dinero solo americani a guantanamo..

    RispondiElimina
  11. Guarda l'ufficio è all'interno di un negozio e ha tanto di insegna western.
    Di più non so dirti

    RispondiElimina
  12. Grazie... apprezzo sempre la tua disponibilità. .

    RispondiElimina
  13. Se non ci diamo una mano questo spazio non ha molto senso amico mio

    RispondiElimina
  14. Io mandavo dinero in USA e poi la persona li rigirava a Cuba.
    Tramite Western Union.

    Cmq tramite sito WU è possibile vedere se ti fa eseguire la transazione italia-cuba o no. Prima non era possibile, se è cambiato qualcosa non ho ancora provato.

    RispondiElimina
  15. Sono membro della SGI, non so quanti di voi la conoscono. In due parole pratico il buddismo di Nichiren Daishonin, la stessa religione che in Italia vede tra i suoi praticanti Roberto Baggio. Secondo me si tratta soprattutto di una filosofia laica, non c'è nessuno da adorare, ne Dio, ne Allah. Il Budda é dentro di noi, sarà per questo che a Cuba ha trovato da tempo terreno fertile ed esiste pure un' associazione fondata su questo spirito.La sede é a L'Avana a L'Altura di Cubanacan. P68

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono del parere che tutti noi abbiamo, non solo il diritto, ma anche il dovere di ricercare la felicita', o qualcosa di simile.
      Poi le strade per cercare di arrivarci possono essere le piu' disparate....

      Elimina
  16. Quello che dici è vero.. ma non ho più l'appoggio negli states ... grazie ciao

    RispondiElimina
  17. Purtroppo c'è anche da dire che la Fallaci negli ultimi anni della sua vita non stava particolarmente "bene" (rabbia fortissima per il cancro che la stava divorando): è infatti molto difficile conciliare l'immagine della Fallaci scrittrice di Insciallah, scritto dopo che era stata corrispondente di guerra in Libano e dal quale mai traspare odio nei confronti di quel mondo arabo che aveva imparato a conoscere bene, con la Fallaci livorosa nei confronti di quello stesso mondo del post 11 settembre. Da più parti si è voluto vedere in questo cambio di rotta, una frustrazione personale (dettata dalla sua malattia) che si esprimeva in rabbia e furia cieche, ma notate prima.
    P.
    P.S. solo un appunto....La Fallaci scrisse "Un uomo", nel quale raccontava la vita del suo compagno Alexandros Panagulis eroe della resistenza greca morto nel 1976 in uno strano incidente. "Se questo è un uomo" è di Primo Levi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai assolutamente ragione sul titolo del libro, il fatto e' che lo lessi un'estate di tanti, tanti anni fa....e ho confuso il titolo.
      Per il resto non credo che dipenda solo dalla malattia, alla fine si nasce incendiari per morire pompieri.

      Elimina
  18. La cosa che mi manda in bestia è solo una, a casa nostra vogliono le moschee, e se appendi un crocifisso in una scuola loro ti tagliano la testa, questo è vergognoso.

    RispondiElimina
  19. Sono i problemi della democrazia....

    RispondiElimina
  20. sgrat...sgrat....y toco madera

    RispondiElimina
  21. 2-1 Maxi primo tempo. . . Che partita.

    RispondiElimina