mercoledì 25 novembre 2015

DENGUE/COLERA

 Risultati immagini per dengue cuba

Il primo post di rientro tratta di un'argomento che e' a cuore a molti, tutti teniamo, in modo particolare, a riportare da queste parti la ghirba sana e salva.
Si parla spesso, quasi sempre a sproposito, del Dengue e del Colera a Cuba.
Dico a sproposito perche' nessuno di noi, nalgas blanquitas, e' in possesso di notizie chiare e inconfutabili sul come sia effettivamente la situazione sanitaria nella maggiore delle Antille.
Chi afferma il contrario dice stupidaggini o e' il solito cazzaro di turno.
Vi dico quello che ho visto coi miei occhi, riferisco cosa afferma chi e' stato negli ospedali.
Un paio di italiani che si sono trasferiti a Tunas da Santiago, dicevano che alcuni barrios santiagheri siano in quarantena, questa ve la vendo come me l'hanno raccontata senza alcuna verifica, prendetela come tale.
A Las Tunas sono state prese alcune misure per cercare di prevenire problemi legati a queste due infermita'.
Come sappiamo il primo veicolo di diffusione, insieme allo zanzarone, e' l'acqua.
Di conseguenza dall'oggi al domani sono stati chiusi a tempo indefinito tutti i chioschetti che vendevano jugo naturale di vario tipo.
Chiusi anche tutti quelli che vendevano guarapo mentre bere il classico cafesito da un peso e' diventato quasi impossibile.
Nei ristoranti statali, tipo il 2007, appena entri ti devi lavare le mani in appositi siti, con acqua e cloro o altro disinfettante.
Non e' una scelta, lo devi fare altrimenti non entri.
Nei paladar particular invece ancora nessun provvedimento, cosa che capisco poco visto che il contesto e' lo stesso.
Le disinfestazioni di case hanno oramai cadenza bisettimanale, anche qua' non c'e' scelta, chi si rifiuta prima prende una multa poi viene convocato dalle autorita'.
Nelle case de renta si ha almeno l'accortezza di fumigare quando il cliente e' uscito dalla casa.
Dai lavandini esce acqua che e' quasi cloro puro tanto e' il prodotto che viene immesso nell'acquedotto cittadino.
In piu' si e' tornati a lunghe ore senza acqua in tutti i quartieri cittadini.
Sono situazioni usuali, ma mentre prima il centro e il barrio come Aurora dove vivo e abbiamo la renta erano, in quanto ritenuti di alto livello, esentati da questa menata, ora tocca a tutti senza distinzione.
Come una fornitura di acqua ridotta possa aiutare a risolvere il problema e' una domanda da rivolgere alle autorita' competenti, io so che se non c'e' acqua manca igiene....ma Cuba e' particolare anche per questo.
Negli ospedali ci sono reparti adibiti solo a malati di queste infermita', anche se bisognerebbe capire di cosa si stia parlando.
Il bambino di una mia amica e' stato ricoverato, la diagnosi e' stata quella di una sorta di Dengue leggero, dopo pochi giorni era a casa....
Cosa si intenda a Cuba per “Dengue leggero” e' una cosa che sanno solo loro.
In generale questi problemi toccano poco o nulla il turista, se per turista si intende una persona normale che si gode la sua vacanza grazie anche ai benefici che il borsillo regala.
Quindi locali puliti, acqua della boccia da 5 litri, frequentazioni sane e alimentazione adeguata.
Chi invece vuole vivere a lo cubano, Tunas e' piena di questi personaggi, allora lo fa a suo rischio e pericolo.
Se cerchi le rogne Cuba e' il paese perfetto per trovarle.
Quindi andate pure in vacanza con una relativa tranquillita', magari evitate situazioni troppo agresti e/o rurali, cercate di fare meno i cubani, prendete le precauzioni normali che sempre si dovrebbero prendere e non dovreste avere nessun tipo di problema.
Sia chiaro le difficolta' ci sono ma sono parecchio distanti da noi e dal nostro modo di vivere la vacanza.
Insomma non facciamo i pirla.....

34 commenti:

  1. Sono un pò in ritardo...bentornato!!!

    RispondiElimina
  2. Notizie poco confortanti. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema esiste occorre stare un minimo in campana

      Elimina
  3. Santa Fè- Rispetto all'ultimo viaggio hai trovato alimenti che hanno avuto un rialzo nei prezzi o addirittura introvabili?

    RispondiElimina
  4. Vecchio lupo di mare...

    Primo post del rientro dedicato ai nostri figli pelosi...

    Mi é capitato di pensare al Billo in queste settimane...ti dico solo che sono giá in paranoia al pensiero di lasciare il nostro per la metá del tuo tempo...

    Sono esseri speciali...nn c'é nulla da fare...ti regalano affetto incondizionato...forse perché non conoscono la parola denaro...

    se poi crei una sana e corretta empatia diventi il centro del loro mondo...

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo hanno restituito decisamente cresciuto e più tranquillo.....non sembra neanche lui....

      Elimina
    2. Allora per fortuna non lo hai lasciato da noi...perché sarebbe tornato che arrampicava sugli alberi...e con il nostro soprannominato "veleno" avrebbero probabilmente distrutto mezza casa, dentro e fuori...jajaja...

      Freccia

      Elimina
    3. Guarda la foto e dimmi tu...
      Tifon poi è enorme...

      Elimina
    4. Si si le avevo viste...

      Tifon sembra il fratellone di "veleno"...

      Freccia

      Elimina
    5. Che bestia è diventata....

      Elimina
  5. In molti , troppi , una volta scesi dall'aereo dimenticano anche le più elementari norme igieniche ... in primis " dimenticarsi " di proteggere il nobile augello ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche quello sarebbe un bel discorso da fare.

      Elimina
  6. Santa Fè- tio gigi come ben dici, e suggerisci, prevenire è meglio di rovinarsi una vita o quel che ne rimane dopo aver contratto il virus..pochi parlano della SIDA (AIDS) e di quanto l'isola ne sia coinvolta, nel laboratorio analisi di Santa Fè amici medici ed infermieri che vi lavorano parlano di percentuali elevate tra la popolazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argomento delicato. Se le fanciulle non hanno testa noi almeno dovremo restare sempre connessi.

      Elimina
  7. Hola Milco!! Bentornato!! Non so se hai buttato l'occhio alla classifica di serie A....ahahahahah....tutti a dire che l'inter ha solo fortuna, che vince sempre 1-0 senza mai meritare....poi se è la bjuve a vincere 1-0 (come le ultime 2 partite con milan e city) tutti a dire che è una gran squadra, Dybala un fenomeno l'erede di Tevez, Buffon il miglior portiere del mondo...quando le super-parate le fa Handanovic è solo culo e senza di lui l'inter è da serie b.....Il toro primavera ha vinto la supercoppa contro la lazio 2a1. Alessio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhio ad esultare che quelli non muoiono mai...

      Elimina
    2. Sotto sotto peró sappiamo tutti che quello che dice Alessio corrisponde al vero...é risaputo che media e carta stampata sono a soldo dei gobbi e dello psiconano...da quando poi il Gigione ha pregnato la D' Amico...azzzo anche su Sky é tutto nu sbrodolare...

      Freccia

      Elimina
    3. La vetta vi da alla testa....ahah

      Elimina
  8. Io francamente nel mio ultimo viaggio no ho riscontrato atmosfera da emergenza sanitaria,vero che ho fatto vita da turista e quindi le realtà risulta edulcorata ma i miei genitori mi raccontavano del colera a Napoli nell'anno mia nascita e no mi pareva situazione simile,piuttosto rimarco altra cosa :le condizioni igieniche in città come Moron o nelle periferie delle città turistiche sono spaventose...a volte mi sorprende no ci sia epidemia di peste altro che dengue o colera..bisogna prevenire ..ciao Milco
    stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta noi fare i pirla per sentirsi....cubani

      Elimina
  9. Grazie Milco per aver trattato l'argomento, io penso che come dici tu, con poche accortezze di buon senso si previene alla grande il dengue....autan, bere acqua ciego montero in bottiglia, non mangiare verdure crude ma sempre bollite, ecc....
    Il discorso AIDS è ben diverso.....si deve stare connessi ragazzi, e proteggersi sempre.

    RispondiElimina
  10. Il discorso sida vale per ogni paese del mondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claro, anzi in alcuni paesi è anche peggio di Cuba.

      Elimina
    2. Perlomeno a Cuba il problema e' stato sensibilizzato.

      Elimina
  11. Ciao milco ben tornato è sempre un piacere leggerti. Dado

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un sincero piacere anche per me ritrovarvi.

      Elimina
  12. Ciao Milco, ben ritrovato. Ed anche a tutti gli amici commentatori.
    Io ho cominciato il countdown. -10gg alla partenza!

    Come sei andato con il cambio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cambio?
      Una merda 1.03 alla fine.
      Per fortuna che gran parte del soggiorno me lo sono pagato con la mia parte dei soldi della renta da gennaio a oggi.
      Quindi ho cambiato poco.

      Elimina
    2. Immaginavo che il cambio fosse una merda come sempre, anzi pensavo peggio, a settembre ho cambiato a 1.04...cambierò lungo il viaggio per Baracoa, abbiamo le nostre cadeche di fiducia, sperdute in alcuni paesini che hanno sempre il cambio un pelo meglio.

      Elimina
  13. Mah....di fiducia...togli gli aeroporti il cambio quello e'....

    RispondiElimina
  14. Salve sono un chimico farmaceutico della facoltà di chimica e tecnologie farmaceutiche di catania, vorrei che vi informaste meglio su queste tematiche:
    L influenza comune in Italia uccide 8000 persone ogni anno, quindi quando avete il terrore della cosiddetta AIDS, che è semplicemente una sigla sotto cui hanno riclassificato definizioni di patologie, infatti sotto questo acronimo vengono inserite oltre 40 tipi di diversi sintomi, quindi: se hai il sintomo ma non risulti positivo al TEST hiv allora non hai l aids è viceversa; il problema è capire che il test è stato fatto per indicare la presenza di uno specifico segnale, che non ha nulla a che fare con virus ma che è in alcuni casi espresso quando il corpo è notevolmente debilitato, guardacaso i maggiori casi si hanno in africa, in Italia solo 80 000 casi di presunto contagio dal 1980, quindi è più pericolosa l aids o l influenza ( è una provocazione)
    Concludo dicendo che mi delude cuba quando permetta che un organizzazione criminale di stampo mafioso come l oms, emanazione delle multinazionali del farmaco, detti legge anche in questo paese.
    Vi consiglio di guardare l intervista al presunto scopritore del hiv HOUSE OF NUMBERS, dato che al momento nessuno è stato in grado di fornirmi prove schiaccianti in merito.

    RispondiElimina
  15. Credo che la notorietà di questa malattia in occidente dipenda molto dal fatto che abbia colpito noti personaggi dello spettacolo.

    RispondiElimina